Kit Coronavirus

Cosa fare in caso di ospite con sospetti sintomi Covid?
Protezione covid
Cosa fare se un ospite ad un controllo di temperatura risulta con febbre superiore a 37,5° o manifestasse sintomi respiratori come tosse, mal di gola o difficoltà a respirare? Oppure se l’ospite stesso comunicasse di avere sintomi che possono ricondurre a un eventuale contagio da Covid
In questi casi, dopo aver avvertito le autorità sanitarie e, nel caso di difficoltà respiratorie, è necessario chiamare il 118.
In attesa di una diagnosi si deve considerare l’ospite come probabile infetto e di conseguenza adottare tutte le misure necessarie di contenimento, per prima cosa si dovrà ridurre al minimo il rischio contagio, accompagnando l’ospite nella propria camera o in un'altra stanza, purché isolata, dotata di porta e di buona ventilazione naturale, facendo indossare al cliente la mascherina chirurgica.

In ogni struttura deve essere presente un kit protettivo per rischio biologico, da tenere in reception, nell'eventualità in cui si presentasse un ospite con sintomi riconducibili al Covid-19.
I dispositivi di protezione contenuti nel kit sono necessari sia per il personale dell’albergo, per l’ospite sospetto di infezione e per gli eventuali familiari che si prenderanno cura del loro congiunto.
Nel kit rischio biologico realizzato da Fas Italia sono presenti questi articoli di protezione personale:
  • Tuta
  • Grembiule protettivo
  • Cuffie e copriscarpa il tutto monouso
  • Visiera facciale
  • Mascherine chirurgiche (per il potenziale infetto) e FFP2 (da far indossare a chi presta assistenza)
  • Igienizzante mani, superfici e tessuti
  • Guanti monouso
  • Sacchetti rifiuti per rischio biologico
Un'utile dotazione che consente di avere tutto a portata di mano in caso di necessità.
29 Giugno 2020 | Notizie tecniche
Filtra per anno