Il nuovo switch-off televisivo

L'avvicinarsi del nuovo switch-off televisivo che avverrà dal 1° settembre 2021, ha causato una forte richiesta di televisioni, sia nel mercato consumer che nel settore hotellerie.
Il nuovo switch-off televisivo
Purtroppo un concatenarsi di fattori ha causato la mancanza di TV sul mercato primo fra tutti la carenza di materie prime e di alcuni componenti, che ha ridotto la capacità produttiva in un momento in cui c'è tantissima richiesta. Questo ha fatto dirottare la produzione di TV solo su modelli di misure medie-medio grandi scapito delle Tv di piccole dimensioni. Per questi motivi oggi ci sono queste difficoltà di approvvigionamento che perdurerrano fino alla fine dell'estate.
 
C'è anche da chiarire un altro aspetto, in realtà dal 1° Settembre molte TV continueranno a funzionare e si potranno vedere tutti canali di prima, basterà semplicemente risintonizzarle se la televisione non è predisposta per farlo automaticamente. Mentre le TV non in grado ora di visualizzare i canali HD avranno problemi di funzionamento. Per sicurezza si può fare fina da ora un test di verifica semplice, basta sintonizzarsi sul canale 100 (canale di test Rai) o sul canale 200 (canale di test Mediaset): se si visualizza una schermata statica con la scritta "Test HEVC Main10", il televisore riceverà il nuovo segnale tv anche dopo che il passaggio alla nuova tecnologia.
 
Da questa data ci sarà solo lo spostamento di frequenze e il passaggio di codifica da MPEG-2 in codifica MPEG-4, che consentirà poi di passare al nuovo standard, questo avverrà in modo scaglionato per aree geografiche* e riguarderà solo lo spostamento delle frequenze.
Solo dal 21 al 30 giugno 2022, tutte le trasmissioni digitali terrestri verranno diffuse nel nuovo standard DVB-T2 e solo in quella data chi non ha le TV con il nuovo decoder non potrà più vedere nessun canale.
 
Ecco un riepilogo scadenze
1. Dal 1° settembre 2021cambio della codifica MPEG2 a MPEG4 
2. Settembre 2021 - Giugno 2022: cambio frequenze, risintonizzare le TV secondo il calendario*.
3. Giugno 2022: passaggio al DVB-T2 e contestualmente al HEVC. Le TV non in grado di supportare questi protocolli non potranno ricevere i normali canali televisivi.
 
*Calendario cambio frequenze
1° settembre – 31 dicembre 2021
Area 2: Regioni Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia tranne la provincia di Mantova, provincia di Piacenza, provincia di Trento, provincia di Bolzano;
Area 3: Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna tranne la provincia di Piacenza.
11 Maggio 2021 | Comunicato
Filtra per anno