Ritardi di approvvigionamento

La mancanza di materie prime e ritardi di approvvigionamento potrebbero creare possibili ritardi di consegna per alcuni articoli.
Ritardi di approvvigionamento
Dopo gli aumenti delle materie prime e dei semilavorati e la difficoltà del loro riperimento si  aggiunge la crisi nei Terminal Cinesi.
SKY TG24 :
Bloccato lo Yantian International Container Terminals
A riferire alcuni dettagli sulla situazione nei porti cinesi sono i media internazionali che hanno segnalato in particolare il blocco dello Yantian International Container Terminals nel porto di Shenzhen, parzialmente chiuso alla fine di maggio e sottoposto a severe misure precauzionali. Secondo quanto riportato da Bloomberg, gli sforzi delle autorità locali per contenere i contagi, tra disinfezioni e quarantene, hanno portato a una grave carenza di manodopera e l'interruzione del quarto porto per container più trafficato del mondo sta mettendo a dura prova una catena di approvvigionamento globale già fragile. Le navi fanno scalo a Yantian ma la movimentazione dei container sta subendo seri ritardi, costringendole a soste fino a cinque giorni. Più in generale, casi di positività al Covid si registrano a Shenzhen, dove si trovano i porti strategici di Yantian e di Shekou, e a Guangzhou, dove c'è il porto di Nansha.


Tale crisi si sta ripercuotendo sulla merce sia finita che per i semilavotari che arrivano dal Sol Levante, i prodotti che trattiamo non sono esenti, quindi ci potrebbero essere dei possibili ritardi negli approvvigionamenti. Da parte nostra abbiamo comunque cercato di mantenere il magazzino con scorte adeguate per evitare di correre il rischio di avere dei prodotti in rottura di Stock. 
02 Giugno 2021 | Comunicato
Filtra per anno